16 ottobre 1943

  • Notizie
  • Contatti
  • Home
 

la deportazione degli ebrei di Roma

 

HomeNotizie

Roma, nuove pietre d'inciampo. Saranno rimesse anche quelle rubate a Monti

25 sampietrini dedicati alle vittime della Shoah saranno posizionati tra martedì 15 e mercoledì 16, sostituiti anche i 20 scomparsi a dicembre

da Corriere della Sera, del 09/01/2019

Una nuova deposizione di “pietre d’incianpo” a Roma per le vittime della Shoah avverrà martedì 15 e mercoledì 16 gennaio. E per l’occasione oltre alle nuove 25 “stolpersteines” saranno ricollocate anche le venti rubate a Monti in dicembre, un oltraggio che sarà riparato alle presenza delle autorità. La cerimonia avrà luogo martedì 15 alle 13,30 in via Madonna dei Monti.

Ce n’è anche una per Nella Montefiori
Il nuovo ciclo di deposizioni parte al mattino in via delle Fornaci 39 in ricordo di Renato De Santis. Seguono altre pose a Trastevere in via della Lungara 61 per Alberto Trionfi e in piazza Ippolito Nievo 5 per Gemna Di Laudadio e Mario, Elisa, Rebecca e Rosa Toscano. In pieno centro in via del Tritone 46 verrà collocato alle 14,15 l’inciampo per onorare Nella Montefiori, una giovane maestra di 36 anni di Ancona che era riparata a Roma in seguito alle leggi razziali. Nella è una delle vittime del 16 ottobre 1943: nel giorno della deportazione degli ebrei romani Nella fu catturata in Prati mentre stava camminando per strada insieme alla sorella Ada. Al sopraggiungere di una camionetta Nella era fuggita da una parte, la sorella dall’altra, Nella fu presa e Ada si salvò. Era il 16 ottobre, il 23 Nella fu uccisa nel campo di sterminio di Auschwitz.

La mappa
Nella giornata del 15 gennaio le altre pietre saranno poi collocate in via della Reginella 10 per Anselmo Pavoncello e in piazza Benedetto Cairoli 9 per Vittorio Menasci e Benedetto Dell’Ariccia. Alla stazione Termini in via Gioberti 47 sarà onorata la m3emoria di Carlo Del Papa e in piazza Bologna quella di Rita Caviglia, Riccardo e Gianna Di Segni. Altre pietre d’inciampo infine mercoledì 16 in altri quartieri della Capitale, tra II, V e VII municipio: da piazza Ledro in ricordo di Luigi Pierantoni a via Panama per Eugenio Elia Chimichi, via Maiella per Teresa Di Castro, Leo Dario e Adolfo Funaro.In via dei Savorgnan sarà rico0rdato Guerrino Sbardella, in viale dell’Acquedotto Alessandrino Ottavio Capozio, in via Grazioso Benincasa Antonio Roazzi, in via Valmontone Paolo Renzi e in via di Tormarancia Giovanni Tagliavini.

Tags: antisemitismo, ebrei, fascismo, memoria

<a href='http://www.youtube.com/watch?v=zMSJUrfkRHo'>Video</a> Memoria della deportazione degli ebrei di Roma: DIRETTA WEB sabato 18 ottobre alle 19.30 su YOUTUBE <a href='http://www.16ottobre1943.it/it/storia.aspx'>Storia</a> Il 16 ottobre 1943 è una data importante per la comunità ebraica di Roma, ma anche per la città intera. Per gli ebrei romani è l'ultima tappa di un triste itinerario iniziato nel settembre del 1938 con la promulgazione delle leggi razziali. <a href='http://www.16ottobre1943.it/it/testimonianze.aspx'>Testimonianze</a> «Fummo ammassati davanti a S. Angelo in Pescheria: I camion grigi arrivavano, i tedeschi caricavano a spintoni o col calcio del fucile uomini, donne, bambini...» <a href='http://www.16ottobre1943.it/it/film.aspx'>Film</a> Archivio dettagliato dei film che hanno trattato, in modo diverso, della deportazione degli ebrei romani avvenuta il 16 ottobre 1943. <a href='http://www.16ottobre1943.it/it/foto.aspx'>Foto</a> Foto e reportage sul Ghetto, le manifestazioni e le iniziative in ricordo della giornata del 16 ottobre 1943. <a href='http://www.16ottobre1943.it/it/libri.aspx'>Libri</a> Una ricca bibliografia, utile per approfondire e aiutare il reperimento di pubblicazioni che interessano le leggi razziali e la situazione degli ebrei italiani durante il fascismo.