16 ottobre 1943

  • Notizie
  • Contatti
  • Home
 

la deportazione degli ebrei di Roma

 

HomeNotizie

In città: Giornata del ricordo, la Marcia della memoria

L'appuntamento domenica 16 ottobre da Trastevere alle strade del "Ghetto", per commemorare le vittime della deportazione del 1943. Partecipa il cardinale vicario Agostino Vallini

da Roma Sette, del 13/10/2011
di Nicolò Maria Iannello

Il 16 ottobre del 1943 le truppe naziste facevano irruzione nel ghetto ebraico di Roma. Oltre 1000 persone, tra cui 200 bambini, venivano deportate nel campo di concentramento di Auschwitz. Dal 1994 la Comunità di Sant’Egidio insieme alla Comunità ebraica di Roma si è impegnata a mantenere vivo nel cuore della cittadinanza il ricordo di quella data.

Domenica 16, ricorrenza del rastrellamento degli ebrei romani, si terrà la tradizionale “Marcia della memoria” organizzata dalla Comunità, che partirà alle 18.30 da piazza Santa Maria in Trastevere per arrivare fino all’antico ghetto, in un simbolico «percorso a ritroso rispetto a quello che gli ebrei fecero quella mattina per sfuggire alle truppe», spiega lo storico Augusto D’Angelo, da anni impegnato con la comunità trasteverina.

Quest’anno alla marcia, oltre ai rappresentati delle istituzioni, sarà presente anche il cardinale vicario Agostino Vallini. Una testimonianza di come la Chiesa di Roma «voglia essere accogliente con tutti».

«Era l’alba di un sabato - spiega lo studioso - una giornata di festa per gli ebrei quando i nazisti circondarono il ghetto. Di tutti coloro che furono deportati tornarono soltanto 17 persone, tra cui una sola donna, Settimia Spizzichino, che amava partecipare alla marcia e che ha testimoniato lo scandalo di quel giorno».

Anche quest’anno, come da diciasette anni ormai, ebrei e cristiani di Roma si ritroveranno insieme a Largo 16 ottobre 1943 per «fare memoria della più grande tragedia della Roma del Novecento e dell’intera nazione e abbattere tutti quei muri di divisione che nel tempo sono stati eretti tra le due comunità». Ma quella memoria, precisa D’Angelo, è «anche l’inizio di una storia nuova tra comunità ebraica e cristiana, che ha delle immagini significative nelle visite di Giovanni Paolo II e di Benedetto XVI alla sinagoga».

A rappresentare la Comunità ebraica saranno presenti Riccardo Di Segni, rabbino capo di Roma, Riccardo Pacifici, presidente della Comunità ebraica di Roma, Renzo Gattegna, presidente dell'Unione delle Comunità ebraiche italiane.

Tags: memoria, marcia, Roma, shoah, Vaticano

<a href='http://www.youtube.com/watch?v=zMSJUrfkRHo'>Video</a> Memoria della deportazione degli ebrei di Roma: DIRETTA WEB sabato 18 ottobre alle 19.30 su YOUTUBE <a href='http://www.16ottobre1943.it/it/storia.aspx'>Storia</a> Il 16 ottobre 1943 è una data importante per la comunità ebraica di Roma, ma anche per la città intera. Per gli ebrei romani è l'ultima tappa di un triste itinerario iniziato nel settembre del 1938 con la promulgazione delle leggi razziali. <a href='http://www.16ottobre1943.it/it/testimonianze.aspx'>Testimonianze</a> «Fummo ammassati davanti a S. Angelo in Pescheria: I camion grigi arrivavano, i tedeschi caricavano a spintoni o col calcio del fucile uomini, donne, bambini...» <a href='http://www.16ottobre1943.it/it/film.aspx'>Film</a> Archivio dettagliato dei film che hanno trattato, in modo diverso, della deportazione degli ebrei romani avvenuta il 16 ottobre 1943. <a href='http://www.16ottobre1943.it/it/foto.aspx'>Foto</a> Foto e reportage sul Ghetto, le manifestazioni e le iniziative in ricordo della giornata del 16 ottobre 1943. <a href='http://www.16ottobre1943.it/it/libri.aspx'>Libri</a> Una ricca bibliografia, utile per approfondire e aiutare il reperimento di pubblicazioni che interessano le leggi razziali e la situazione degli ebrei italiani durante il fascismo.