16 ottobre 1943

  • Notizie
  • Contatti
  • Home
 

la deportazione degli ebrei di Roma

 

HomeNotizie

Pierluigi Battista e la Roma che (già) ricorda il 16 ottobre 1943

da , del 25/01/2012
di Gavino Pala

“Roma avrebbe un solo modo per celebrare in modo non retorico il Giorno della Memoria: proclamare solennemente il 16 ottobre una giornata di lutto cittadino”

Leggendo l’editoriale di questa mattina sul Corriere della Sera di Roma firmato da Pierluigi Battista, leggerne le prime righe, non fa altro che piacere. Fa riflettere che, mentre ci si avvicina a celebrare il Giorno della Memoria, abbia voluto riportare al centro dell’attenzione un avvenimento che ha colpito in maniera così forte una città come Roma, provocando una ferita che ancora sanguina.

Certo, bisogna prendere la difficile decisione di fare del 16 ottobre lutto cittadino, bisogna ricordare i terribili avvenimenti di uno dei giorni più tristi per questa città. Fausto Cohen, nel libro ”16 ottobre 1943. La grande razzia degli ebrei di Roma ricorda quei momenti così”:
“La grande razzia nel vecchio Ghetto di Roma cominciò attorno alle 5,30 del 16 ottobre 1943. Oltre cento tedeschi armati di mitra circondarono il quartiere ebraico. Contemporaneamente altri duecento militari si distribuirono nelle 26 zone operative in cui il Comando tedesco aveva diviso la città alla ricerca di altre vittime. Quando il gigantesco rastrellamento si concluse erano stati catturati 1022 ebrei romani.”

Da Auschwitz, dove furono deportati gli ebrei della capitale, tornarono in 17, con il difficile compito di mantenere viva la memoria storica su quegli avvenimenti.

Ma dire che oggi gli ebrei della capitale sono lasciati soli a piangere i propri morti è almeno inesatto. Forse per decenni le autorità cittadine hanno dimenticato di celebrare quel giorno, ma bisogna almeno dire cosa fanno oggi i nostri sindaci (sia di destra che di sinistra) il 16 ottobre da qualche anno a questa parte.

Ogni anno la comunità Ebraica di Roma e la Comunità di Sant’Egidio sfilano per le vie di Trastevere (partendo da Piazza di Santa Maria in Trastevere, dietro la caserma dove vennero imprigionati gli ebrei romani prima della deportazione) e facendo a ritroso la strada percorsa dagli ebrei quel triste sabato del 43, in una silenziosa marcia, arrivano fino al portico D’Ottavia (che oggi porta il nome Largo 16 ottobre appunto), proprio dietro la grande Sinagoga.

“NON C'È FUTURO SENZA MEMORIA COLORO CHE NON HANNO MEMORIA DEL PASSATO SONO DESTINATI A RIPETERLO.” Si legge ogni anno nello striscione che apre la marcia, e dietro, insieme ai simboli della Città, della Provincia e della Regione, sfilano i cartelli che ricordano i nomi dei campi di concentramento.

Stupisce vedere, ogni anno, che aumentano le persone che marciano silenziosamente per le vie strette di Trastevere, sentendo il dovere di essere vicini ai fratelli più grandi della comunità Ebraica.
Ci si stupisce, ogni anno, guardando le persone che prendono parte alla marcia, guardando i visi delle persone. Sono sempre più i giovani che decidono di camminare in silenzio e di ricordare quel giorno, a dimostrazione che la memoria per un evento come questo è fondamentale e che trasmetterla ai più giovani è un dovere.

Questo è un modo per riflettere su uno degli avvenimenti più tristi della storia della nostra città, e sarei felice che il 16 ottobre del 2012 Pierluigi Battista potesse marciare e ricordare con la Comunità Ebraica, con la Comunità di Sant’Egidio, con il sindaco, e i presidenti di Provincia e Regione.

<a href='http://www.youtube.com/watch?v=zMSJUrfkRHo'>Video</a> Memoria della deportazione degli ebrei di Roma: DIRETTA WEB sabato 18 ottobre alle 19.30 su YOUTUBE <a href='http://www.16ottobre1943.it/it/storia.aspx'>Storia</a> Il 16 ottobre 1943 è una data importante per la comunità ebraica di Roma, ma anche per la città intera. Per gli ebrei romani è l'ultima tappa di un triste itinerario iniziato nel settembre del 1938 con la promulgazione delle leggi razziali. <a href='http://www.16ottobre1943.it/it/testimonianze.aspx'>Testimonianze</a> «Fummo ammassati davanti a S. Angelo in Pescheria: I camion grigi arrivavano, i tedeschi caricavano a spintoni o col calcio del fucile uomini, donne, bambini...» <a href='http://www.16ottobre1943.it/it/film.aspx'>Film</a> Archivio dettagliato dei film che hanno trattato, in modo diverso, della deportazione degli ebrei romani avvenuta il 16 ottobre 1943. <a href='http://www.16ottobre1943.it/it/foto.aspx'>Foto</a> Foto e reportage sul Ghetto, le manifestazioni e le iniziative in ricordo della giornata del 16 ottobre 1943. <a href='http://www.16ottobre1943.it/it/libri.aspx'>Libri</a> Una ricca bibliografia, utile per approfondire e aiutare il reperimento di pubblicazioni che interessano le leggi razziali e la situazione degli ebrei italiani durante il fascismo.